Seleziona una pagina

Stampa 3D un nuovo modello ecologico ed etico

Dall’autoproduzione alla diffusione della conoscenza

La nostra filosofia vuole mutare le filiere della produzione industriale, accorciando fino al chilometro zero la distanza fra inventore e luogo di produzione: questo significa vicinanza con l’utilizzo di materiali ecologici, riciclo e personalizzazione degli oggetti, superando le degenerazioni e i limiti intrinsechi al modello della grande distribuzione.

3D Printing – Un modello ecologico ed etico

La stampa 3D ed il suo possibile impiego cambieranno la nostra concezione dei consumi rimettendo la creatività umana al centro dell’equazione. L’autoproduzione e la diffusione della conoscenza attraverso corsi e workshop, consentiranno al singolo di staccarsi da un sistema di commercializzazione di merci dai prezzi ingiustificati, soggette ad obsolescenza programmata, fabbricate in outsourcing, da lavoratori talvolta sottopagati, in luoghi di produzione spesso disagiati e nelle aree più povere del pianeta.

 

francesco puzello stampa 3d docente laboratorio scuola

Ne consegue una concezione di imprenditorialità che assume valenze sociali in unione d’intenti con Istituzioni, Enti, Associazioni, Scuole. A quest’ultime Visual Design Studio guarda e si propone con particolare attenzione, con la consapevolezza che un’idea progettuale così a largo spettro, poliedrica e con sfumature e campi di applicazione sterminati, dovrà, per forza di cose, continuare ad evolversi con le future generazioni.

Dal rifiuto alla risorsa

Attualmente il prezzo del materiale impiegato per la stampa di oggetti mediante l’utilizzo della stampa 3D, appare il limite più grande per la diffusione e la competitività di questa nuova tecnologia. L’ABS ed il PLA, materie prime utilizzate dalla maggior parte delle stampanti 3D sotto forma di filamento, costano ad esempio dai 20 ai 40 euro/kg, con un’incidenza sui costi di realizzazione del prodotto finito altissima. Tuttavia ciò che può sembrare un limite diventa una nuova occasione di ingegno e un incentivo per riorganizzare il ciclo delle merci ripartendo da nuove materie prime.

 

La plastica come materia prima secondaria

E’ ormai risaputo che viviamo nell’“Era della plastica”, basta guardarci intorno e notare quale sia il materiale più presente in tutte le sue svariate forme, per capire che stiamo vivendo in quest’epoca.

La produzione della plastica è in continuo aumento, ciò è dovuto al fatto che essa è leggera, chimicamente inerte e facilmente lavorabile; le caratteristiche sono straordinarie, ma la plastica dispersa nell’ambiente, più di ogni altra cosa, ha originato e continua ad originare un elevato danno paesaggistico e un inquinamento eco sistemico a cui sembra difficile porre rimedioAd incrementare il problema va aggiunto che, con le odierne tecniche e filiere, produrre un manufatto in plastica riciclata costa svariate volte di più che produrlo utilizzando materiale vergine.

Sembra paradossale ma allo stato attuale un produttore che vuole essere “virtuoso” e optare per una produzione con materiali “di seconda mano”, si trova nella condizione di dover sostenere costi maggiori per avere un prodotto equivalente a quello dei suoi competitor che acquistano materie di prima estrazione. Ne deriva che in termini di profitto sia maggiormente remunerativo stampare nuova plastica piuttosto che recuperare e trasformare la materia esistente.

Il progetto pone come obiettivo principale, il recupero delle materie plastiche e la trasformazione delle stesse in materia prima per le nostre stampanti 3D.

 Corso base stampa 3D

Corso base stampa 3D

Le basi del tinkering

Visualizzazione e Render 3D

Visualizzare il progetto

Corso avanzato Stampa 3D

Tutti i trick del mestiere

Workshop Stampa 3D

Esperienza da Maker a 360°

Corso base Disegno 3D

I primi passi di un Maker

Corso base Arduino

Il microcontrollore italiano

Corso avanzato Disegno 3D

Dal disegno alla modellazione

Workshop Arduino Day

Idee in azione

Obiettivo fotografico 3D

Chiunque sia stato ammaliato dal fascino e dalla poesia dell'arte della fotografia sa bene quanto siano costosi gli obiettivi delle nostre amate Reflex. E se invece di acquistare il tuo prossimo obiettivo ne realizzassi uno tutto tuo stampandolo con una stampante 3D?...

Super Drone 3D

Cambiano e migliorano i materiali e le tecniche di stampa 3D e contemporaneamente cambiano il design e soprattutto le performances dei dispositivi creati con questo tipo di tecnologia. L'ultima trovata in casa Stratasys è stata la realizzazione di un super drone...

Motore stampato in 3D

Tanto con le stampanti 3D si potrà stampare al massimo un portachiavi... ed invece eccovi il basamento motore realizzato in alluminio con una stampante 3D.   La sfida è stata lanciata dalla Wolkswagen alla società tedesca Hoffmann Industrial Prototyping....

Case stampate in 3D

Una società di costruzioni cinese, la Huashang Tengda ha realizzato villa stampata in 3D in soli 45 giorni. Si, avete capito bene. Direttamente sul terreno prescelto per l'abitazione è stata stampata l'abitazione stessa.   La rapida evoluzione dei sistemi di...

Stampante 3D per metalli

Una nuova stampante 3D per il metallo che combina un router CNC ed un saldatore? Non è utopia ma un progetto che a breve sarà realtà grazie al progetto di Ability3D.   Quello che sembrava uno dei maggiori ostacoli alla diffusione delle tecnologie di stampa 3D per...

Scarpe stampate in 3D

E se invece di comprarle le disegno e le realizzo? Grazie alla stampa 3D è arrivato il momento di dare libero sfogo alla fantasia e all'estro di coloro che amano le scarpe. E se non avessi alcuna esperienza di modellazione 3D? Nessun problema. Puoi contattare i...